Regolamento di Contabilità a norma europea e nazionale

Losapio: «Confronto aperto ai consiglieri per modificarlo»

Un nuovo regolamento di contabilità aggiornato alle direttive europee e governative. È questo l’ultimo atto a firma dell’assessore al Bilancio del comune di Trinitapoli, Emanuele Losapio, e approvato del Consiglio comunale. In pratica si tratta di regole fondamentali che mettono il Comune casalino al passo con lo scenario voluto dal Governo centrale, secondo il principio di armonizzazione dei sistemi finanziari più generali. Un tappa storica, considerato che il vecchio regolamento era datato 22 dicembre 1997. «Le normative per gli enti pubblici sono profondamente e più volte cambiate in questi 20 anni – ha affermato Losapio – e occorreva al più presto adattare la bozza originale proposta dall’Istituto per la finanza e l’economia locale alle varie opzioni funzionali alle nostre esigenze. La mia posizione è stata quella di aprire a tutti i consiglieri sulla possibilità di poterlo modificare attraverso suggerimenti e confronti anche a posizioni diverse, nel rispetto di ruoli e delle proposte fatte».

Un regolamento che ora servirà per gestire in maniera più trasparente il bilancio e agevolerà l’attività dell’ufficio finanziario. Sarà uno strumento utile per tutti i consiglieri per conoscere le regole basilari sulla contabilità pubblica. «Abbiamo di fatto stravolto quello che era l’articolo a riguardo – spiega il presidente della Commissione consiliare Bilancio, Antonietta De Lillo – , condividendo l’idea di avere regole certe e responsabilità circoscritte. Nessuno vuole né vorrà più nascondere la polvere sotto il tappeto o mettere in difficoltà chi ci sarà in futuro ad amministrare».