Estate, sabato al via #PlayTrinitapoli con molte attività

Estate, sabato al via #PlayTrinitapoli con molte attività

Caccia al tesoro, nordic walking e scavi archeologici

Caccia ai tesori della città, nordic walking e laboratorio di scavo archeologico: questi, gli ingredienti del primo weekend, di #PlayTrinitapoli, il progetto di promozione turistica curato da Casa di Ramsar e Tautor.

I 3 fine settimana finanziati nell’ambito di Puglia365 dalla Regione, puntano a far scoprire siti dell’entroterra pugliese, non ancora conosciuti ai più, ma di potenziale interesse turistico.

Sabato 9 settembre alle 17 caccia al tesoro. Si parte sabato 9 settembre alle 17, con “Play the City: caccia al tesoro di Trinitapoli”. Dal Museo degli Ipogei, famiglie con bambini, ragazzi ed amici a 4 zampe partiranno alla scoperta dei luoghi della città di Trinitapoli, con la guida di capisquadra dotati di smartphone. “I partecipanti riceveranno gli indizi – spiega Elisabetta Tomaiuolo dell’associazione Tautor – , e a piedi partiranno alla ricerca dei tesori della città, per riuscirci dovranno avvalersi dell’aiuto di commercianti che abbiamo coinvolto e che daranno loro delle informazioni utili. Per ogni enigma risolto dovranno postare foto o scrivere via Messanger alla pagina, a seconda del tipo di indizio. Alla fine tutte le squadre si ritroveranno al Museo degli Ipogei e avverrà la proclamazione dei vincitori. Gli indizi saranno finalizzati a dare notizie storiche, curiosità e scoprire le tradizioni del posto”. Iscrizioni, direttamente sulla pagina Facebook di #PlayTrinitapoli.

Domenica 10 settembre alle 9.30, Nordic Walking.  Il weekend proseguirà domenica alle 9.30, in Contrada Castello. Qui, il Centro di Educazione ambientale Casa di Ramsar ha in programma la vista alla struttura ed un nordic walking nella Zona umida. Si tratta di una camminata sportiva di 3 chilometri, di livello turistico di difficoltà, lungo i sentieri dell’area che conduce alle Saline. Attività di birdwatching, avvistamento uccelli, con guide naturalistiche. “Il nordic walking è un’attività adatta a tutti – spiega la referente di Casa di Ramsar, Paola Martucci – , dai bambini agli anziani. La rete dei sentieri che costeggiano la Zona Umida di Trinitapoli, percorribili per 15 Km, sono ideali per il nordic walking. La gestione del gruppo sarà affidata ad istruttori nazionali iscritti all’Albo Istruttori della Scuola italiana di nordic walking, un istruttore ogni 30 partecipanti. Al termine della camminata i partecipanti visiteranno il Cea Casa di Ramsar e potranno partecipare ad attività di laboratorio scientifico per conoscere l’ecosistema della Zona umida ed i suoi abitanti”.

Domenica 10 settembre alle 17 scavo archeologico.  Terza attività, a conclusione del primo weekend con #PlayTrinitapoli, il laboratorio di scavo alle 17, direttamente presso il Parco archeologico degli Ipogei. In un’area dedicata, i partecipanti potranno sperimentare l’emozione della ricerca di reperti, guidati dagli archeologi dell’associazione Tautor. Verranno illustrate tutte le fasi preparatorie, le metodologie di scavo, come interpretare la stratigrafia e documentare lo scavo con foto disegni e schedatura di reperti.

La sinergia per rilanciare il turismo. “Saranno 3 fine settimana, quelli di #PlayTrinitapoli – osserva il sindaco Francesco di Feo – che serviranno moltissimo al nostro territorio. Già nella fase progettuale e preparatoria, da parte delle 2 associazioni che qui operano per intercettare finanziamenti e lanciare le nostre bellezze, abbiamo sperimentato come ci sia la risposta della città. Promuovere il nostro territorio significa mettere in rete forze ed economie, significa creare un indotto virtuoso che crea sviluppo ed occupazione. L’amministrazione ringrazia queste iniziative culturali tese alla pubblicizzazione delle nostre risorse naturali. Dopo gli sforzi da noi operati per l’apertura prima e l’ampliamento ora in programma per il Museo ed il Parco degli Ipogei, anche la Zona umida è stata premiata di recente con 300mila euro regionali, per la tutela della biodiversità. Trinitapoli sta crescendo”.