Incendio auto, Marrone: «L’avevo messo in conto»

Incendio auto, Marrone: «L’avevo messo in conto»

Solidarietà da D’Ambrosio e dal presidente Ortix

Parla di «minacce velate» e di «cultura del malaffare» il consigliere comunale di Trinitapoli, del Movimento 5 Stelle,  Francesco Marrone che la scorsa mattina alle 6 ha visto la sua auto personale, un fuoristrada Opel parcheggiato sotto casa, danneggiata da un incendio di origine incerta. Nelle prossime ore verrà sporta denuncia ai carabinieri. Nel frattempo il consigliere quasi non ha dubbi e crede che sia una ripercussione legata alla sua attività politica. «Non sono turbato – afferma Marrone -. Mi aspettavo un gesto simile. Purtroppo nel territorio c’è la criminalità e quando viene svolto correttamente il proprio lavoro, questi episodi possano capitare».

Marrone ironizza sull’accaduto e dice di essere rimasto sbalordito perché si aspettava che «non ci mettessero 1 anno e mezzo per compierlo». Il motivo che ha portato il consigliere a stringere il campo sulla strada politica riguarda l’impegno sociale che sta sostenendo a Trinitapoli col suo movimento, l’ultimo in ordine di tempo riguarda la lotta alle slot-machine tenute senza autorizzazioni nelle attività commerciali. «In una città come Trinitapoli – continua il pentastellato – un consigliere comunale corretto può dare fastidio a tante persone e può mettersi contro a una cultura del clientelismo. Dalla tettoia abusiva alla slot-machine senza autorizzazione». In quest’ultimo anno Marrone ha ricevuto una serie di minacce che lui definisce “velate”, cioè non sono state fatte in maniera eclatante ma hanno reso lo stesso l’idea del messaggio. «Quando vengono fatte denunce di questo tipo – conclude il grillino -, si va incontro a una serie di minacce velate magari da parte di chi scrive su Facebook o si incontra per strada. Io non mi sono lasciato intimorire, anzi sono più carico e motivato di prima». Solidarietà a Marrone è arrivata direttamente dal deputato pentastellato Giuseppe D’Ambrosio che in un post su Facebook ha scritto: «Il nostro consigliere del Movimento 5 Stelle di Trinitapoli, Francesco Marrone, dopo aver terminato di lavorare, ha trovato la sua auto vandalizzata. Tutta la parte anteriore è stata bruciata. Chi l’ha fatto sapeva di chi era l’automobile e dove trovarla. Siamo tutti vicini a Francesco. Non è la prima volta che subisce tali atti. Questo clima di violenze private a Trinitapoli deve finire una volta per tutte». La presidente del Consiglio comunale Nicoletta Ortix, in una nota stampa, ha espresso «solidarietà al consigliere comunale Francesco Marrone. Un episodio che turba la serenità dei singoli e di tutta la comunità, fatta di gente laboriosa».