Rapinavano supermercati, arrestata banda di ragazzi

Finito in manette anche un minorenne

A Trinitapoli i carabinieri hanno arrestato per rapina tre ragazzi di origini rumene ma domiciliati a Bari. Fra di loro c’era anche un minorenne. La banda, partita da Bari per compiere una serie di furti in Capitanata, si era munita di vestiti con uno strappo all’altezza del ventre, in modo da nascondere la merce rubata senza destare sospetti. A scoprirli è stata la cassiera di un supermercato della cittadina ofantina. La donna ha subito allertato i carabinieri. I due ragazzi maggiorenni sono riusciti a fuggire a bordo di un’autovettura, dopo avere aggredito e minacciato la commessa. Il minorenne è stato bloccato da alcuni clienti del supermercato fino all’arrivo dei militari che lo hanno ammanettato.

I due fuggitivi sono stati fermati da un carabiniere della Stazione di Margherita di Savoia che aveva notato strani movimenti. Il militare li ha seguiti fino a Bisceglie, dove una pattuglia della Tenenza li ha bloccati e arrestati. La merce, del valore di oltre 500 euro,  consistente in numerose bottiglie di superalcolici, confezioni di tonno e di formaggi, è stata riconsegnata al negozio. Per i tre maggiorenni, che dovranno tutti rispondere di rapina impropria in concorso, si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Trani, mentre il minore è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza di Bari.