Rapina alla posta di via Isonzo, la criminalità alza il tiro

Dopo assalto al bancomat, nella notte colpo da Far West a Foggia

È di 5mila euro il bottino della rapina messa a segno ieri sera alla posta di via Isonzo a Trinitapoli. Tre malfattori a volto coperto e armati di fucile sono entrati nell’ufficio postale e hanno minacciato i commessi per farsi consegnare il denaro. Poi sono fuggiti facendo perdere le loro tracce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini.

Sempre ieri a Trinitapoli è stato messo a segno un colpo al bancomat di largo Cap. Di Gennaro con la tecnica della miscela pirotecnica nelle fessure del sportello. I quattro malfattori fuggiti a bordo di una Volkswagen Golf hanno lasciato chiodi a tre punte sull’asfalto per fermare la gazzella che li stava inseguendo. Per poco i militari hanno evitato il peggio. Risale a questa notte, invece, un autentico colpo da Far West messo a segno a un ipermercato di Foggia. I malfattori hanno utilizzato un escavatore per rompere il muro di cinta dell’attività commerciale. Poi per rallentare l’arrivo delle forze dell’ordine hanno utilizzato anche loro la tecnica dei chiodi a tre punte sull’asfalto. Finito il colpo hanno dato alle fiamme l’scavatore e sono fuggiti col bottino.