Sigilli ai locali dell’istituto di vigilanza Salapia

Svolgevano da due mesi vigilanza non armata senza licenza

Sono scattati i sigilli ai locali dell’istituto di vigilanza “Salapia” di Trinitapoli. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, il Prefetto della provincia di Barletta-Andria-Trani Maria Antonietta Cerniglia lo scorso 5 febbraio ha revocato la licenza alla vigilanza per una carenza dei requisiti richiesti. Da quel momento per due mesi la Salapia ha comunque continuato a garantire una vigilanza non armata alle attività con lei convenzionate.

I carabinieri, dopo una serie di accertamenti, questa notte alle 3 hanno posto i sigilli ai locali di Viale Kennedy. L’autorità giudiziaria dovrà decidere se convalidare o meno il sequestro.