Sport di classe, a scuola con i giochi del passato

Sport di classe, a scuola con i giochi del passato

Evento concluso martedì nella Villa Papa Giovanni con gli alunni del “Garibaldi–Leone” e “Don Milani”

Promuovere lo sport, lo stare insieme all’aria aperta alla ricerca dei vecchi giochi della tradizione popolare: è questa l’iniziativa delle scorse settimane, conclusa lunedì e martedì presso Villa Papa Giovanni, con gli alunni della scuola elementare Garibaldi – Leone e del circolo didattico Don Milani.

Il progetto “Sport di classe”, patrocinato dal Comitato olimpico internazionale nelle scuole, ha visto la partecipazione dei ragazzi nella costruzione di giocattoli cari alla tradizione. Quei compagni di gioco che stimolavano la fantasia, l’ingegno, la socialità fisica: divertimento assicurato sotto ogni aspetto, spendendo quasi niente.

“Complimenti ai ragazzi dell’istituto”, commenta il sindaco Francesco di Feo, ospite della Garibaldi – Leone e della Don Milani. “Con loro – prosegue – mi sono divertito anch’io a costruire una rudimentale carretta, che poi abbiamo pure sperimentato e collaudato. È stato un modo per tornare al passato con la memoria, recuperando la genuinità di un gioco che oggi troppo spesso isola e delega alla tecnologia, a scapito dello stare insieme. Anche i bambini si sono divertiti tantissimo, a testimonianza del fatto che, a prescindere dalla generazione a cui appartengano, ci sono dei valori e delle sensazioni che hanno soltanto bisogno di essere stimolati. Complimenti a loro, al Coni ed agli insegnati per questa bellissima iniziativa ludico-didattica”.