Verso l’inaugurazione del boschetto Santa Chiara: arriva la corrente

Verso l’inaugurazione del boschetto Santa Chiara: arriva la corrente

Tedesco: «Abbiamo utilizzato 150 mila euro di fondi Psr»

Cominciati in questi giorni i lavori al boschetto Santa Chiara, altro avamposto del turismo balneare. L’intervento, propedeutico alla gestione dello spazio di verde attrezzato, porterà alla fornitura di energia elettrica, utile per il funzionamento degli impianti e per la videosorveglianza.

«Dopo oltre 16 anni di abbandono – ricorda l’assessore ai Lavori pubblici, Giustino Tedesco – abbiamo utilizzato 150mila euro di fondi Psr (misura 2.2.7) per il recupero e la valorizzazione dell’area turistico-ricreativa. Lì, quando nei prossimi mesi partirà la gestione, avremo finalmente oltre ad aree pic-nic, parco giochi per bimbi, percorsi acrobatici nel verde, dotati di piattaforme e cavi in acciaio tra un albero e l’altro, per adulti e per i più piccoli. In sicurezza e divisi per “gradi” di difficoltà. E ancora, punto ristoro, sentieri per la salute ed aree di sosta. Il tutto, accessibile anche ai diversamente abili».

In direzione Barletta, il boschetto Santa Chiara simboleggia un’altra delle sfide dell’amministrazione di Francesco di Feo, per incentivare il turismo, specie nei mesi estivi: «Come già la valorizzazione della Via del Mare – spiega il sindaco – il recupero del boschetto ofantino rappresenta un’offerta allettante per chi si reca al vicino mare, ma cerca anche refrigerio, pace, sport immerso nella natura. Anche questa è rinascita e crescita del territorio, partendo dalla valorizzazione di ciò che abbiamo e che per troppo tempo è restato inutilizzato».