Nuovo anno scolastico: sicurezza stradale e obbligo vaccinale

Nuovo anno scolastico: sicurezza stradale e obbligo vaccinale

I prossimi passi del Comune di Trinitapoli

Dossi artificiali, ordinanza pro-vaccini e mensa da ottobre: così Trinitapoli si prepara all’inizio dell’anno scolastico, all’insegna della sicurezza stradale e di quella sanitaria.

SICUREZZA STRADALE | Nei giorni scorsi si è provveduto alla installazione di dissuasori della velocità in prossimità degli ingressi delle scuole, per tutelare la sicurezza degli alunni e degli utenti nei pressi degli accessi alla Villa comunale di Via Papa Giovanni XXIII nonché dell’ingresso principale alla scuola elementare Don Milani, che ha sbocco nella stessa Villa comunale. Nell’occasione, si è provveduto ad una generale messa in sicurezza di tutta Via Nigri, con sistemazione del manto stradale.

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE | Il sindaco Francesco di Feo ha poi emanato una ordinanza lo scorso 3 settembre, con cui si sottolinea l’obbligo di vaccinazioni per bambini sotto i 6 anni, previa la non accettazione nelle scuole. «Mentre si infervora il dibattito politico sul tema – osserva l’assessore alla Pubblica Istruzione, Marta Patruno – abbiamo valutato necessario ribadire quanto prescritto dalla legge 119/2017, cioè che le 10 vaccinazioni obbligatorie sono requisito fondamentale per l’accesso ai servizi educativi nella scuola dell’obbligo». Se la mensa partirà a tra fine settembre e inizio ottobre, restano aperte fino al 20 settembre le richieste per i contributi per il libri di testo.

GARANZIA PER LA COMUNITÀ | «Prima dell’avvio dell’anno scolastico, il prossimo 17 settembre – commenta il sindaco di Feo – abbiamo inteso garantire la sicurezza di alunni, docenti e famiglie ad ogni livello. Da un lato, la sistemazione delle strade e gli opportuni accorgimenti cautelativi. Dall’altro, l’assicurazione di servizi sempre più necessari nell’economia familiare, come la mensa, e la garanzia che la salute dei nostri figli a scuola non sia a rischio a causa di strane credenze, convinzioni magiche ed ignoranti che portano a non vaccinare i bambini esponendo a pericoli un’intera comunità».