Incendio Eurospin Trinitapoli, non si esclude il dolo

Ritrovate tracce di liquido infiammabile e taniche

Sono stati ritrovati vecchi indumenti imbevuti di liquido infiammabile e due taniche in plastica da 20 litri. Si segue la pista dolosa in merito all’incendio che la scorsa notte ha danneggiato gli esterni del supermercato Eurospin alle periferia di Trinitapoli.

Le fiamme sarebbero nate da alcune pedane in legno posizionate vicino la facciata della struttura, su cui sono stati rinvenuti i panni imbevuti forse di gasolio. L’incendio ha danneggiato anche un container posizionato nella zona scarico merci, mentre nella struttura si sono registrati danni solo ai locali adibiti a spogliatoi per i dipendenti. Nel supermercato solo tanto fumo. Le fiamme sono state domate inizialmente dagli agenti della Vegapol che, arrivati subito sul posto, hanno utilizzato la manichetta dell’impianto antincendio. Allertati i vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere complatamente l’incendio. Indagano i carabinieri che hanno acquisito le due taniche ritrovate poco distanti rispetto all’incendio e le immagini delle telecamere di videosorveglianza.