Inaugurata ieri pomeriggio l’isola ecologica automatizzata nel cuore del quartiere Unrra Casas. Oltre a quella di Viale I Maggio, anche Via Nenni e Via Cappuccini saranno dotate del sistema di conferimento di rifiuti a punti. I crediti accumulati dai cittadini saranno spendibili negli esercizi convenzionati di Trinitapoli.

L’idea promossa dall’assessore all’Ambiente, Giustino Tedesco, consentirà di depositare pet (bottiglie di plastica e contenitori di alimenti che daranno diritto ad 1 punto a pezzo), plastica e metalli (15 punti a kg) e alluminio (30 per ogni chilo).

Il sistema concorrerà ad una migliore differenziata e si tradurrà in un risparmio rispetto ai costi per raccolta, trasporto e conferimento della indifferenziata, che diminuirà nella quantità.

Si compie così un ulteriore passo della vicenda rifiuti, che solo 2 anni fa costituiva una vera emergenza, legata alle contestate politiche regionali e del vecchio Consorzio Fg4 oltre che di Sia Srl. Di lì, la battaglia guidata dal sindaco Francesco di Feo, per la costituzione dell’Aro Bt3 (con Margherita di Savoia e San Ferdinando di Puglia), l’affidamento temporaneo a diverso gestore, la salvaguardia dei posti di lavoro, una migliore pulizia della città e la prospettiva ormai imminente della gara unica di Aro.