Nelle ultime settimane si è registrato un incremento del fenomeno dell’abbandono illecito di rifiuti nel territorio comunale, con conseguente proliferazione di vere e proprie discariche abusive. Il Comune, quindi, ha dovuto richiedere, in più di un’occasione, un intervento di pulizia straordinaria delle citate aree all’impresa che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento di rifiuti.
Tuttavia, già dopo qualche ora, le stesse zone sono state nuovamente oggetto di abbandono incontrollato ed illecito di rifiuti. L’abbandono illecito di rifiuti, oltre ad avere rilievo penale, produce un sensibile incremento della frazione indifferenziata.
𝑨 𝒕𝒂𝒍 𝒓𝒊𝒈𝒖𝒂𝒓𝒅𝒐 𝒔𝒊 𝒓𝒊𝒍𝒆𝒗𝒂 𝒄𝒉𝒆, 𝒄𝒐𝒏 𝒍’𝒂𝒑𝒑𝒓𝒐𝒔𝒔𝒊𝒎𝒂𝒓𝒔𝒊 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒕𝒂𝒈𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒆𝒔𝒕𝒊𝒗𝒂, 𝒊 𝒄𝒐𝒏𝒇𝒆𝒓𝒊𝒎𝒆𝒏𝒕𝒊 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒇𝒓𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒊𝒏𝒅𝒊𝒇𝒇𝒆𝒓𝒆𝒏𝒛𝒊𝒂𝒕𝒂 𝒔𝒕𝒂𝒏𝒏𝒐 𝒔𝒖𝒃𝒆𝒏𝒅𝒐 𝒏𝒐𝒕𝒆𝒗𝒐𝒍𝒊 𝒓𝒊𝒕𝒂𝒓𝒅𝒊, 𝒄𝒐𝒏 𝒄𝒐𝒏𝒔𝒆𝒈𝒖𝒆𝒏𝒕𝒊 𝒅𝒊𝒇𝒇𝒊𝒄𝒐𝒍𝒕𝒂̀ 𝒏𝒆𝒍𝒍’𝒆𝒓𝒐𝒈𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒄𝒐𝒓𝒓𝒆𝒕𝒕𝒂 𝒅𝒆𝒍 𝒔𝒆𝒓𝒗𝒊𝒛𝒊𝒐.
Una maggiore produzione di indifferenziato ha effetti diretti anche sul servizio di raccolta porta a porta, tenuto conto che i mezzi raggiungono prima i livelli di saturazione e non possono garantire la regolare e tempestiva erogazione del servizio prima dello svuotamento.
La Commissione Straordinaria, anche per contrastare tali condotte, ha adottato un apposito regolamento per l’utilizzo del sistema di videosorveglianza e di telecamere modulari (c.d. Fototrappole) a supporto delle attività della Polizia Locale.
Spiace tuttavia dover constatare che tali strumenti, il cui utilizzo ha consentito di identificare e sanzionare alcune persone, colte in flagranza nei diversi siti, sono state già oggetto di rappresaglia da parte di chi manifesta indolenza rispetto al comune senso civico e alla pulizia del territorio.
Si segnala, infatti, che due fototrappole sono state rubate dopo pochi giorni dall’installazione.
Per tutti i suddetti motivi, nel ribadire che la situazione sarà attentamente monitorata dagli Uffici, si fa appello al senso di responsabilità della maggior parte dei cittadini trinitapolesi affinché continuino a preservare il proprio territorio e a segnalare eventuali condotte illecite da parte di chi, con tali azioni, manifesta un forte senso di inciviltà e il disamore per il proprio Comune.