Francesco di Feo è il nuovo sindaco di Trinitapoli: ieri la proclamazione degli eletti nell’aula consiliare a certificare il risultato della tornata amministrativa dell’8 e 9 giugno. Ad affiancare il primo cittadino per i prossimi cinque anni una coalizione composta dagli 11 candidati più suffragati della lista “Resilienza Trinitapolese”. Cosimo Damiano Muoio, con 497 preferenze, e Maria Iannella, con 445 voti, i neo consiglieri di maggioranza che hanno raccolto il maggior consenso alle urne ai quali andrà certamente un ruolo di primo piano nella futura amministrazione. Tra le opposizioni eletti in consiglio tre rappresentanti della lista “Trinitapoli Buona Politica”: la candidata sindaco Anna Maria Tarantino, Raffaella Tiziana De Pasquale e Michele Triglione; due gli esponenti della lista “Siamo Trinitapoli”: il candidato sindaco Emanuele Losapio e Marta Patruno, quest’ultima con 763 preferenze la più suffragata in assoluto tra i consiglieri. Per Francesco di Feo l’emozione di indossare per la terza volta la fascia di sindaco, dopo aver già guidato il Comune per due mandati consecutivi tra il 2011 e il 2020.

Chiudere il cerchio sulla nuova giunta sarà sicuramente una priorità. Ma i primi giorni del suo terzo mandato da sindaco, Francesco di Feo intende utilizzarli per comprendere meglio la situazione organizzativa ed economica dell’ente comunale.

Francesco di Feo è diventato nelle scorse ore anche consigliere regionale, scattando nell’assemblea barese al posto di Francesco Ventola, neo eletto al Parlamento Europeo. Un ruolo di prestigio ma incompatibile con la carica di primo cittadino. E di Feo ha già fatto da tempo la sua scelta.

Il servizio.