Violenza sulle donne, Alessandro Preziosi in scena con il suo “Bersaglio d’amore”

Spazio alla riflessione sul tema del femminicidio all’interno dell’estate trinitapolese

Raccontare il dramma della violenza sulle donne con la sensibilità del teatro. Storie di abusi, prevaricazioni e crudeltà, andate in scena per dire basta. Per fermare una strage che conta ancora troppe vittime: madri, mogli o fidanzate, bersagli facili di un amore che non è amore. C’è stato spazio anche per la riflessione, nel cartellone di eventi in programma per l’estate trinitapolese: lo spunto è arrivato dallo spettacolo-denuncia portato in piazza Umberto I dall’autore Gerardo Russo e dedicato al tema del femminicidio. Si intitola “Bersaglio d’amore” e ha visto la partecipazione straordinaria dell’attore Alessandro Preziosi, protagonista di molte fiction televisive e film di successo, accompagnato da cantanti e performer di fama internazionale.

Tante personalità in campo per un progetto che ha unito teatro, musica e danza, mettendo l’arte al servizio di una giusta causa: la lotta contro la violenza sulle donne: fisica, psicologica o sessuale. Un fenomeno che, come conferma purtroppo l’ultimo rapporto Istat, registra ancora numeri spaventosi.
Da qui l’idea di portare in scena uno spettacolo teatrale per raccontare le tante, troppe storie di amori violati. Tra copione e realtà, con la testimonianza diretta di Laura (nome di fantasia), una donna che ha subito violenza ed un flash mob interattivo tra pubblico e attori con le scarpe rosse. Forme e gesti diversi che danno voce ad un’unica denuncia, contro una realtà che deve smuovere le coscienze, a cominciare da quelle maschili.