«Grazie a tutti gli istituti scolastici che stanno garantendo la didattica a distanza, con la collaborazione proficua di studenti e famiglie. A loro si cerca di assicurare ogni strumento, ove mancante, a cominciare da dispositivi tecnologici e linea web». Diverse sono già le scuole che, di concerto con l’assessorato alla Pubblica Istruzione di Marta Patruno, stanno distribuendo supporti didattici.

Da segnalare l’iniziativa “solid wifi” dell’istituto Staffa: chi vuole può comunicare all’indirizzo email [email protected] la disponibilità a condividere la password della linea internet senza fili con chi nei paraggi ne necessitasse ma ne fosse sprovvisto.

Diverse sono le iniziative social sulle varie pagine Facebook: dalle favole della scuola elementare “Don Milani”, alla biblioteca “Monsignor Vincenzo Morra” con le letture per ogni fascia d’età.

Tutte iniziative che servono a stare comunque insieme, anche se a distanza. Adesso, nell’attesa di grandi appuntamenti: l’apertura della biblioteca comunale ristrutturata in Via Aspromonte, conservando come ludoteca l’attuale sede di Viale I Maggio nel cuore del quartiere Unrra Casas; il Parco degli Ipogei ed il primo piano del Museo di Via Marconi. Tutte realizzazioni per le quali si aspetta soltanto la fine di questa epidemia.

Al “fondo Covid” sono stati destinate alcune risorse accantonate per la stagione estiva, come pure le indennità di sindaci, assessori e presidente del Consiglio comunale: aiutare chi è oggi in difficoltà è senza dubbio prioritario.