Non si ferma la costante azione delle Forze dello Stato volta al ripristino della legalità sul territorio della provincia di Barletta Andria Trani, ed in particolare nel territorio del Comune di Trinitapoli, anche attraverso la demolizione di opere edilizie abusivamente realizzate, nel corso degli anni, senza alcuna concessione, in spregio ad ogni normativa urbanistica ed edilizia.

A seguito di mirata attività d’indagine espletata dalla Stazione Carabinieri di Trinitapoli, nei giorni scorsi la Procura della Repubblica di Foggia ha emesso il nulla osta alla materiale esecuzione dell’abbattimento -in via amministrativa- di alcuni manufatti edili, adibiti a rimessaggio, parcheggio e sosta temporanea per auto e moto, come peraltro già disposto con ordinanza comunale dalla Commissione Straordinaria Prefettizia, insediatasi nel Comune di Trinitapoli dal 2021, a seguito dello scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. I manufatti, situati alla periferia nord-ovest del comune dell’alto ofantino, erano stati già posti sotto sequestro nel novembre dello scorso anno dai militari della locale Stazione dei Carabinieri.

I servizi di ordine e sicurezza pubblici, tesi a garantire una cornice di sicurezza durante la materiale esecuzione dell’ordinanza commissariale, sono stati diretti dalla Dirigente del Commissariato di Barletta e si sono svolti sotto l’attenta e costante vigilanza del personale messo a disposizione dalla Questura di Andria, dal Comando Provinciale Carabinieri di Trani e dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Barletta, che hanno vigilato affinché non si verificassero situazioni di criticità durante l’esecuzione.

Il contrasto all’odioso fenomeno delle occupazioni e costruzioni abusive rientra tra i numerosi cardini dell’attività dello Stato volta al ripristino della legalità sul territorio della Provincia.